Home -> Treviso -> Scuola Sicura a Godega di Sant’Urbano
scuolasicura a godega

Scuola Sicura a Godega di Sant’Urbano

Quinta tappa a Godega di Sant’Urbano in provincia di Treviso per il progetto “Scuola Sicura Veneto”, iniziativa di Regione del Veneto che ha l’obiettivo di diffondere la cultura della sicurezza e della prevenzione del rischio tra gli studenti. A cimentarsi in una esercitazione di protezione civile questa mattina gli studenti della Scuola Secondaria di I grado “Tiziano Vecellio”.

I ragazzi hanno sperimentato la gestione di un’emergenza con evacuazione della struttura scolastica, partecipando alle varie procedure previste in questi casi: allarme, avvio procedure, evacuazione propriamente detta e recupero dei feriti da parte dei soccorritori. È seguita una fase di analisi con alunni e insegnanti delle criticità emerse e la successiva presentazione dei vari mezzi utilizzati per i soccorsi con la spiegazione delle loro funzionalità.

Presente l’Assessore regionale alla Protezione Civile che si è rivolto direttamente agli studenti di Godega. “Siate fieri dei nostri soccorritori – ha esortato – la cui capacità è riconosciuta a livello mondiale, e imparate da loro i valori della solidarietà e del volontariato Si tratta di occasioni importanti, nelle quali si può constatare ancora una volta l’eccellenza del nostro volontariato”. “Spero – ha concluso – che tra qualche anno di molti di voi indossino le divise della Protezione Civile:”

L’esercitazione, svolta sotto il coordinamento dell’Assessorato e della Direzione Protezione Civile regionale, ha visto la partecipazione delle strutture comunali e provinciali, del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, del Suem 118, del Nucleo volontario di Protezione Civile di Godega di Sant’Urbano, l’Associazione Volontari di Protezione Civile di San Fior e quella di Colle Umberto.

La fotogallery dell’esercitazione è disponibile sul sito www.scuolasicuraveneto.it . Il prossimo appuntamento è previsto a Taibon Agordino il 22 maggio per le scuole di Taibon e Agordo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*