Home -> Venezia -> Droga davanti alle scuole/Nei guai per spaccio un 15enne

Droga davanti alle scuole/Nei guai per spaccio un 15enne

Nelle ultime ore i Carabinieri della Compagnia di Mestre sono scesi in campo con l’ausilio dei cinofili dell’Arma, per contrastare lo spaccio di droga ai ragazzini delle scuole o nei pressi degli istituti scolastici e, più in generale, ai reati commessi da giovani e giovanissimi sulle aree urbane.

Nella circostanza sono stati controllati anche alcuni istituti.

I Carabinieri della Tenenza di Mira hanno sorpreso un 15enne e il 20enne che lo aveva rifornito di droga.

Gli incontri tra i 2, dopo contatti su chat on line, avvenivano all’ingresso o all’uscita da scuola o in altri luoghi frequentati dal pusher.

I militari tenevano d’occhio da qualche giorno il 15enne e ieri mattina, quando è uscito da un’abitazione e andava verso il bus, lo hanno fermato.

Ben nascosti nella biancheria intima del giovane sono spuntati ben sette involucri di marijuana e trenta euro in banconote.
Il 15enne non era dunque un cliente, ma, evidentemente, spacciava.

I militari hanno poi controllato la casa dalla quale poco prima il ragazzino era uscito, intercettando C.M., 20enne già noto.
Nel bagno della sua abitazione, occultato dietro il lavabo, hanno trovato oltre cinquanta grammi di marijuana ed un bilancino di precisione.

Per entrambi è scattata l’accusa di detenzione a fine spaccio di sostanza stupefacente aggravata dalla cessione di droga eseguita a favore di minorenni e nelle vicinanze di istituti scolastici.
Il minorenne è stato deferito alla competente Procura ed affidato alla famiglia, mentre il maggiorenne è stato dichiarato in arresto e tenuto ai domiciliari in attesa di giudizio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*