Home -> Venezia -> Viabilità/Conclusi i lavori di segnaletica stradale lungo Provinciali del Sandonatese
Uno degli interventi eseguiti

Viabilità/Conclusi i lavori di segnaletica stradale lungo Provinciali del Sandonatese

La Città metropolitana ha concluso, in questi giorni prepasquali, i lavori di manutenzione della segnaletica orizzontale lungo le strade provinciali nella zona del Sandonatese. Gli interventi hanno riguardato un investimento di 50.000 euro e sono stati eseguiti lavori di implementazione e rifacimento della segnaletica orizzontale esistente con l’obiettivo di migliorare la sicurezza stradale e con l’intento di rendere più efficiente la rete viaria della Città metropolitana.

Le strade interessate dai lavori sono state:
•S.P. 55 dir a San Donà di Piave
•S.P. n. 44 in Comune di Musile di Piave
•S.P. n. 46 in Comune di Jesolo (loc. Cortellazzo)
•S.P. n. 47 nei Comuni di San Donà di P. e Jesolo (da Passerella a Eraclea)
•S.P. n. 50 da SS14 a Fossalta di Piave nei Comuni di Musile di Piave e Fossalta di Piave
•S.P. n. 51 nei Comuni di Musile di Piave e San Donà di Piave
•S.P. n. 54 da Ponte Capitello (Eraclea) a Caorle
•S.P. n. 83 in Comune di san Donà di Piave
•S.P. n. 90 svincolo Revedoli in Comune di Eraclea
•S.P. n. 94 in Comune di Caorle.

“La voce della segnaletica stradale rientra tra quelle che sono le priorità da assolvere da parte della Città metropolitana nell’ottica della sicurezza stradale – spiega il consigliere delegato metropolitano Saverio Centenaro -. Gli interventi han potuto creare qualche disagio a livello di viabilità ma, soprattutto per le strade che interessano i comuni delle località balneari e quindi sono meta turistica, i lavori risultano migliorativi sia per i cittadini che vivono in quei comuni sia per chi utilizza quelle strade provinciali. Si è cercato di concludere i cantieri in tempo per il primo ponte Pasquale: è dunque stato svolto un ottimo lavoro che conferma quanto l’interesse della Città metropolitana e del Sindaco Luigi Brugnaro sia soprattutto quello di migliorare strade, viabilità e sicurezza. Le priorità e l’elenco delle strade su cui si è intervenuto – conclude Centenaro – derivano dalla continua ricognizione effettuata dai tecnici della Città metropolitana e dalla sintesi delle segnalazioni pervenute agli uffici da parte dei cittadini e della collaborazione con le Polizie locali dei Comuni. Anche questo un punto di forza che conferma il dialogo continuo che si rinnova con le amministrazioni del territorio metropolitano”.

I tratti rifatti hanno riguardato le strade provinciali fuori dai centri abitati in quanto all’interno dei centri abitati la competenza è dei comuni attraversati dalle strade provinciali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*