Home -> Venezia -> Venezia/Presentati 7 progetti per la riqualificazione dell’area di crisi

Venezia/Presentati 7 progetti per la riqualificazione dell’area di crisi

Sono stati pubblicati nel sito di Invitalia (https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/rilanciamo-le-aree-di-crisi-industriale/aree-complesse-nord-italia/venezia) i primi esiti del bando per il rilancio dell’area di crisi industriale complessa di Venezia, chiuso lunedì 15 aprile: sette i progetti presentati, in linea con le richieste dell’avviso pubblico che selezionava proposte di investimento di media dimensione, di valore superiore al 1,5 milione di euro.

Le sette iniziative imprenditoriali presentate prevedono progetti di investimento industriale del valore complessivo di quasi 60 milioni di euro, con richieste di agevolazione pari a circa 40 milioni – cioè quasi il doppio della dotazione finanziaria disponibile – e con prospettive occupazionali dirette per 90 nuovi posti di lavoro.

I primi dati al momento sono parziali, in quanto ora dovranno seguire le valutazioni di merito dei progetti.

Le prime risposte alla ‘call’ gestita da Invitalia, a seguito dell’accordo di programma per il rilancio dell’area di crisi industriale complessa di Venezia operativo da due mesi, sono in linea con il capillare lavoro svolto dalle strutture tecniche regionali e nazionali per informare e sensibilizzazione le imprese interessate a cogliere in modo consapevole e coerente le opportunità offerte dagli strumenti agevolativi previsti dall’accordo di programma, e in particolare quelli della legge 181/89 che finanzia alcune tipologie di iniziative imprenditoriali per il rilancio di aree colpite da crisi industriali.

Nei due mesi precedenti, infatti, l’Unità regionale di crisi, in collaborazione con il Ministero per lo sviluppo economico, Invitalia, Veneto Sviluppo e il Comune di Venezia, ha organizzato sette incontri: uno di carattere generale sull’intera strumentazione, cinque sulla legge 181/89 e uno rivolto a presentare le politiche di sostegno all’occupazione previste dall’accordo di programma. Sono stati incontri tecnici, molto partecipati, nel corso dei quali è stato possibile approfondire con i soggetti territoriali, in particolar modo le aziende, tutti gli strumenti disponibili, tra cui la legge 181/89, per la reindustrializzazione dell’area veneziana.

Gli incontri hanno consentito di confermare una grande attenzione al progetto di reindustrializzazione dell’area veneziana, che proseguirà nei prossimi tre anni, e di far emergere ulteriori progettualità, che saranno attentamente valutate da tutti i soggetti istituzionali firmatari dell’accordo di programma.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*