Home -> Rubriche -> Italiani all'estero: un giovane chef a Dubai -> Italiani all’estero: un giovane chef a Dubai
Chef Nicholas al lavoro

Italiani all’estero: un giovane chef a Dubai

Questa settimana voglio raccontarvi di uno dei miei posti preferiti a Dubai e che ho già visitato diverse volte in poco tempo.

Si tratta del ristorante aperto da Massimo Bottura all’interno del W hotel situato sulla palma, il “Torno Subito”.

Il ristorante ha aperto le porte verso metà febbraio e sin da subito è stato preso d’assalto dai clienti, desiderosi di assaggiare qualche piatto di cucina italiana firmato dal famoso chef dello stivale.

Massimo in persona era presente i giorni precedenti l’apertura, per dare le ultime indicazioni ed assicurarsi che il tutto fosse pronto e perfetto.
Avendo già vinto due volte il titolo di miglior ristorante del mondo, ed essendo attualmente il numero uno, il nome di Bottura comporta sicuramente aspettative molto alte da parte di chi si siede ad uno dei suoi tavoli, aspettative che comunque sono sempre ricambiate al meglio.

La cucina del Torno Subito è tipicamente italiana, rivisitata in chiave moderna ma comunque nostalgica e che richiama ad antichi sapori che qualsiasi italiano conosce.
Del resto, l’intero stile del ristorante è un mix di Italia e nostalgia, con l’ambiente che ricrea l’atmosfera romagnola degli anni 60 e 70, accompagnato chiaramente dalla musica che si sente in sala, con pezzi storici, ovviamente italiani.
Personalmente, ritengo questo ristorante uno dei migliori posti da visitare a Dubai.

Adoro Massimo come chef e come persona ed è sicuramente uno dei modelli a cui mi ispiro di più nella mia carriera, se poi mi porta i sapori italiani anche così lontano da casa…bhe, come non si può amarlo?

Il Torno Subito di Dubai: foto da gambero rosso.it

Questa rubrica ospita il racconto di uno dei tanti giovani italiani emigrati all’estero per lavoro.

Nel caso di Nicholas Tomei, per passione.

Nicholas, per gli amici Nik, 27 anni, attualmente è Sous Chef del Ristorante Marina Social Dubai, all’interno dell’Intercontinental hotel di Dubai Marina.

Si è trasferito nella capitale di uno degli Stati che compongono gli Emirati Arabi Uniti dall’inizio di quest’anno, avvio di una nuova avventura, dopo 5 anni trascorsi a Londra e alla corte del celebre Gordon Ramsay.

Esperienze altamente formative, con l’esordio come chef de partie in un gastropub nel quartiere di Camden Town, nel nord della capitale inglese: York & Albany.

Altra tappa, il “London House”, ristorante nel centro di Battersea Square, vicino al quartiere di Chelsea, accanto al Tamigi. Qui Nik passa dai soli fornelli agli aspetti manageriali della ristorazione, preoccupandosi di costi, ordini, ricerca del personale, sviluppo dei menu e simili.

Diventa Senior Chef al Petrus, nel quartiere di Knightsbridge, nel pieno centro di Londra, poco distante da Hyde Park. Un ristorante che si fregia di una stella Michelin. Quella che, a tutt’oggi, Nik considera la sua più bella esperienza lavorativa. Arrivare in un locale “una stella” a 26 anni non è, del resto, da tutti.

Certo molto lontana dalle sue radici pordenonesi e dalle prime esperienze come stagionale nelle nostre località di mare.

A proposito di mare, dall’inizio dell’anno ecco un altro grande salto: Dubai, città ed esperienza che il nostro giovane Chef all’estero ci racconterà di settimana in settimana.

Per scoprire cosa pensano e come vivono i nostri ragazzi che si fanno onore fuori dall’Italia.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*