Home -> Venezia -> Minaccia di darsi fuoco davanti alla caserma dei Carabinieri di Spinea

Minaccia di darsi fuoco davanti alla caserma dei Carabinieri di Spinea

Tra le altre minacce rivolte ai Carabinieri di Spinea e all’Autorità Giudiziaria, anche quella di prendere la benzina e darsi fuoco davanti alla caserma dell’Arma di Spinea.

Sabeur Hammadi, pregiudicato tunisino 29enne, si era recato dai Carabinieri per informarli che intendeva recarsi a Treviso.
Viaggio impossibile, considerato che l’uomo è sottoposto all’obbligo di dimora a Spinea, misura comminatagli dal Tribunale di Venezia per i suoi svariati e innumerevoli precedenti di polizia, non ultimo la cessione di eroina a minorenni.

Fargli sapere che per lo spostamento fuori da quel Comune è necessaria un’autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria basta a farlo andare su tutte le furie.
L’uomo minaccia e insulta gli uomini dell’Arma e la stessa Autorità Giudiziaria.

Ai militari non resta quindi che segnalare quel comportamento all’Autorità competente che immediatamente lo trasferisce in carcere.

Questo è solo l’ultimo episodio di insofferenza verso l’Autorità di cui il tunisino si sia reso protagonista.
Già lo scorso 28 febbraio era stato colpito dall’obbligo di dimora per aver aggredito dei militari in servizio di pattuglia a Venezia.
Noncurante del divieto, era stato pescato nella zona di Marghera.
Il 25 febbraio era stato invece rintracciato a Padova.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*