Home -> Pordenone -> 19enne di San Vendemiano salvato in forra dai pompieri

19enne di San Vendemiano salvato in forra dai pompieri

Ancora una volta la forra del torrente Arzino ha confermato di essere un ambiente che và preso con le dovute cautele.

Poo dopo le 13.30, i vigili del Fuoco di Spilimbergo coadiuvati da una squadra di soccorritori SAF (Speleo Alpino Fluviali) proveniente dalla centrale di Pordenone, sono intervenuti in soccorso di un dicianovenne di S. Vendemmiano, C. (nome) B. (cognome), intrappolato nella forra del torrente in località Curnilia di Vito d’Asio.

Il ragazzo, trasportato per un tratto dalla corrente, era riuscito a mettersi momentaneamente in salvo su un terrazzino roccioso, ma da li muoversi oltre era decisamente problematico: più a valle il corso dell’acqua si fa anche più impetuoso e la gola si restringe ulteriormente, costituendo un serio pericolo per chiunque.

Allestite le opportune manovre di corda, un soccorritore fluviale è stato calato dalla parete rocciosa ed una volta raggiunto e messo in sicurezza il giovane è stato recuperato dai colleghi con un sistema di paranchi.
Le condizioni del ragazzo erano buone, spavento a parte.

Sul posto si erano portati anche due tecnici del Soccorso Alpino.

Ogni anno i Vigili del Fuoco intervengono con una certa frequenza in questo luogo per soccorsi analoghi a quello odierno, tanto che l’ultimo risale al 13 luglio scorso, quando misero in salvo un uomo trovatosi in difficoltà nel tentativo di aiutare il suo cane trasportato nella forra dalla corrente.

I vigili del fuoco invitano pertanto tutti i visitatori di quei luoghi a porre la massima attenzione e prudenza nel frequentarli, tenendo conto delle condizioni di pericolo connesse con l’impetuosità delle acque del torrente Arzino e dell’impossibilità di uscirne autonomamente in sicurezza.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*