Home -> Treviso -> 15enne denunciato per minacce e disturbo su bus

15enne denunciato per minacce e disturbo su bus

Questa settimana l’attività del Reparto Prevenzione Crimine della Questura di Treviso, ha permesso di denunciare 14 persone.
3 soggetti segnalati per detenzione di sostanze stupefacenti, oltre a 9 sequestri penali di oggetti atti ad offendere.
Oltre a Treviso e Conegliano, l’attività si è concentrata principalmente nel Comune di Mogliano Veneto, dove sono stati effettuati da parte del personale delle Volanti della Questura numerosi servizi straordinari di controllo del territorio.
Complessivamente sono state identificate 437 persone e controllati 3433 veicoli.

Nella giornata di venerdì, i poliziotti delle Volanti hanno identificato e denunciato un cittadino trevigiano di origine ivoriana, che, al momento della partenza da Piazzale Duca D’Aosta a Treviso, aveva creato disturbo a bordo di un bus diretto a Breda di Piave.
Quest’ultimo, dopo essersi rifiutato di esibire il biglietto, ha più volte deriso e minacciato l’autista ed altri passeggeri, tanto da richiedere l’intervento della Polizia.
Il ragazzo, quindicenne, in compagnia del fratello, è stato accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti, in quanto senza documenti, dove è stato trovato in possesso di un coltello multiuso.
Per questo motivo, oltre che per le molestie arrecate, il giovane è stato denunciato alla Procura dei minori di Venezia per il reato di porto di oggetti atti ad offendere e, successivamente, riaffidato alla sua famiglia.

Infine, come ogni settimana, il personale delle Volanti ha effettuato diversi incontri nelle scuole della Provincia: mercoledì, infatti, i poliziotti si sono recati presso il Duca degli Abruzzi a Treviso, dove hanno incontrato più di 100 alunni tra i 15 e i 18 anni, affrontando i diversi temi di interesse giovanile, come il contrasto all’utilizzo di sostanze stupefacenti ed al cyberbullismo, illustrando, inoltre, l’innovativa APP YOUPOL creata dalla Polizia di Stato specificatamente per i più giovani, permettendogli di segnalare, anche allegando alcune foto o video, fenomeni di spaccio, episodi di bullismo e qualsiasi altro episodio delittuoso.
Tutte le attività continueranno e verranno intensificate anche nel mese di Marzo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*