Spettacoli

Elisa, Buffa, Concato e Villa/Si riaccende l’Accademia di Conegliano

Si riaccendono le luci del teatro Accademia di Conegliano: sono numerose e di qualità infatti, le proposte in cartellone tra marzo e aprile.
Si comincia sabato 12 marzo alle 21 con una grande voce ed un immenso personaggio che purtroppo ci ha lasciato.
Alce canta Battiato.

“Alice, nome d’arte di Carla Bissi, è una delle cantautrici italiane più note ed amate dal grande pubblico.
La canzone “Per Elisa”, scritta insieme a Franco Battiato e al violinista compositore Giusto Pio, con cui vinse il Festival di Sanremo nel 1981, la impose nelle hit parade nazionale ed internazionale.

Il sodalizio artistico con Battiato ha caratterizzato una parte importante del percorso musicale e professionale di Alice che oggi presenta il nuovo live tour “Alice canta Battiato”.
In questo viaggio è accompagnata al pianoforte dal maestro Carlo Guaitoli, per tanti anni collaboratore di Battiato in qualità di pianista e direttore d’orchestra.
Alice riesce ad omaggiare l’artista siciliano con autenticità ed eleganza, sia perché sua amica e collaboratrice dagli esordi, ma soprattutto per quella affinità artistica che la rendono un’interprete unica della musica di Franco Battiato.

Prevendite attive su Ticketone e Vivaticket, sia online che nei punti vendita abituali.

Federico Buffa

Sabato 2 aprile alle 21 sarà invece la volta di Federico Buffa in Amici fragili.
Federico Buffa, il più importante storyteller sportivo italiano, vi racconta l’incontro tra Gigi Riva e Fabrizio De André.
È il 14 settembre del 1969, dopo una partita a Genova di un Cagliari che proprio quell’anno avrebbe poi vinto l’unico, storico scudetto.
Gigi Riva va a trovare Fabrizio de André.
Sembra un incontro tra due mondi lontanissimi e invece, nel silenzio che caratterizza la prima parte della serata, scorrono i pensieri di due randagi che, in campi e in modo diversi, hanno sempre scelto di stare dalla parte degli altri randagi…
In mezzo ai silenzi si snodano i punti di contatto di due universi che condividono la Sardegna, il popolo della Sardegna, il mare, i colori, il rosso e il blu, uno del Cagliari, l’altro del Genoa, il pubblico che li segue religiosamente, il calcio, la musica, le canzoni… Una in particolare… Quella “Preghiera in Gennaio” che Fabrizio scrive tornando dal funerale dell’amico Luigi Tenco.
Una canzone che colpirà nel profondo Gigi che la ascolta ossessivamente e ne vuole parlare con chi l’ha scritta.
Ancora silenzio quando la sera diventa notte… e i due cominciano a parlare, e la notte diventa alba…
Quando le parole diventano di troppo Fabrizio regala a Gigi la sua chitarra, Gigi regala a Fabrizio la sua maglia numero 11.
I due si salutano, non si vedranno mai più.

Prevendite attive su Ticketone e Vivaticket, sia online che nei punti vendita abituali.

Fabio Concato

Sabato 9 aprile alle 21 arriva Fabio Concato in concerto
Fabio Concato uno dei pochi cantanti italiani che abbia una “stretta familiarità” con il jazz, per la sua caratteristica armonia musicale. Proporrà un concerto improntato sulla musica e sulla parola, tra il serio ed il faceto.
Nel lungo viaggio dal 1977 (anno del suo esordio discografico) ad oggi, il pubblico ha subito compreso di avere a che fare con un autore elegante, capace di grande autoironia, sempre attento alle tematiche ambientali, sociali e civili: le sue canzoni sono entrate nella storia della musica italiana e ci hanno accompagnato sin qui, senza mostrare i segni del tempo, anzi cristallizzando emozioni e versi entrati nell’immaginario collettivo.
Un concerto da non perdere, sabato 9 aprile al Teatro Accademia di Conegliano.
Prevendite attive su Ticketone e Vivaticket, sia online che nei punti vendita abilitati.
I biglietti acquistati per la vecchia data sono validi per la nuova.

Sabato 30 aprile alle 21 chiude il mese Debora Villa in “Glio uomini vengono da Marte, le donne da Venere”
“Tanto tempo fa, i Marziani e le Venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme perché si rispettavano e accettavano le loro differenze.
Poi arrivarono sulla Terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi”.
Il libro più celebre dello psicologo statunitense John Gray è un best seller mondiale, ha venduto cinquanta milioni di copie ed è stato tradotto in quaranta lingue.
Si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne vengono da due pianeti diversi.
A portarne in scena l’adattamento teatrale sarà per la prima volta una donna, Debora Villa, che, cercando di restare imparziale, ci condurrà per mano alla scoperta dell’altro sesso senza pregiudizi.
Con la sua comicità travolgente e irriverente, raffinata e spiazzante, sarà lei a ricordarci, in una esilarante terapia di gruppo collettiva, quali siano le clamorose differenze che caratterizzano i Marziani e le Venusiane!

Prevendite attive su Ticketone e Vivaticket, sia online che nei punti vendita abilitati. I Biglietti acquistati per le date precedenti rimangono validi per la nuova data.

Info: AMC Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button